punti

Quando è un po’ che sono quadrata, poi deraglio e mi sformo.

Divento aria e poi pioggia e poi di nuovo solida, e terra e vuoto e pieno e poi oceano, addirittura. Ma non è questo forse essere vivi? Non essere mai fermi, stabili, definitivi?

Un fluttuare di me, di te, di noi, che se non lo capisci non sei stato mai. Davvero. Vivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...