due

Da bambini ci contendevamo il posto migliore nel letto a castello. Quello in alto ovviamente, quello da cui dominare tutto, da cui toccare il soffitto. Però alla fine anche quello sotto aveva il suo fascino: accucciato, protetto, un mondo interiore.
Ancora oggi: buttarsi o restare, rischiare o abbracciare. Solo il mare ha il privilegio della risacca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...