profumi

Le domeniche in pianura hanno un ritmo particolare. Come se tutto il piatto intorno si trasferisse da luogo a tempo. Ogni cosa è immobile, assolata e lenta. Non è la spesa del venerdì o lo struscio del sabato. È lo spaesamento inconfessabile di chi non sa fermare le mani davanti a quell’orizzonte indolente e senza fine.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...